SM 2707 — Walter Ciusa (1906-1989) — 2006

This entry was posted by on martedì, 14 agosto, 2012 at
Print Friendly

Scienza e Tecnica69, (426), 19 (febbraio 2006)

 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it

Walter Ciusa (1906-1989), laureato in chimica, è stato professore ordinario di Merceologia nelle Università di Bari e poi Bologna dal 1949 fino alla nomina a professore emerito. Medaglia d’oro dei benemeriti della cultura, membro di varie accademie scientifiche, il suo nome è legato a numerose ricerche sperimentali e soprattutto ad una svolta culturale nel campo della Merceologia. Con due libri fondamentali, pubblicati nel 1948 e nel 1954 (*), ormai purtroppo introvabili, ha contribuito a trasformare la Merceologia, insegnata per lo più da chimici nelle Facoltà di studi economici, da disciplina essenzialmente descrittiva a disciplina impegnata nell’analisi dei “cicli produttivi”, intesi come processi di trasformazione delle risorse naturali in prodotti commerciali, da studiare nei loro bilanci di materia e di energia, con particolare riferimento al ruolo che il riutilizzo di scarti e sottoprodotti ha e avrebbe avuto nello stimolare innovazioni tecnologiche. Con questa impostazione il prof. Ciusa anticipava i problemi che sarebbero diventati centrali, alcuni decenni dopo, negli studi che si sarebbero chiamati “ambientali”. 

Fra le molte ricerche sperimentali nel campo strettamente merceologico si possono ricordare quelle su nuovi metodi di analisi fluorimetriche per svelare le frodi di molti prodotti commerciali, e una interessante e originale analisi del “valore” delle merci, soprattutto alimentari, sulla base delle caratteristiche chimiche ed energetiche, anche in questo caso anticipando le ricerche sul valore in unità fisiche, che sarebbero state affrontate negli anni successivi. 

Meritano di essere ricordate le ricerche giovanili di chimica biologica, nel corso delle quali ha scoperto e descritto il ruolo che la vitamina B1 ha nei processi di transmetilazione, con speciale riguardo al ruolo dei metili liberi in biologia. 

Come docente il prof. Ciusa ha stimolato e sostenuto, con grande generosità, i giovani collaboratori e assistenti (così si chiamavano una volta), molti dei quali hanno successivamente coperto cattedre universitarie nelle Università di Bologna, Bari, Pisa, Pescara, Lecce e altre. Come pochi altri studiosi ha sempre incoraggiato le ricerche dei suoi allievi anche in campi “eterodossi” rispetto agli orientamenti tradizionali della Merceologia. Lo può ben testimoniare chi scrive che è stato suo assistente dal 1946 al 1959. 

Nel suo lavoro il prof. Ciusa ha sempre prestato grande attenzione agli aspetti storici dei fenomeni di produzione e consumo delle merci. Nel 1961 ha fondato la Società Italiana di Merceologia. 

(*)  Walter Ciusa, “I cicli produttivi e le industrie chimiche fondamentali”, Bologna, UPEB, 1948; “Aspetti tecnici ed economici di alcuni cicli produttivi”, Bologna, Zuffi, 1954