Archive for category Nuovo Consumo

NC 186 — Merceologia del riciclo– 2013

Posted by on giovedì, 4 luglio, 2013
Nuovo Consumo, 22, (228), p. 17 (luglio-agosto 2013) Giorgio Nebbia  nebbia@quipo.it I rifiuti diligentemente e ecologicamente separati dai cittadini e introdotti nelle campane della raccolta differenziata diventano merci, oggetti di commercio e di affari e sono destinati a delicati processi tecnologici al fine di diminuire la massa dei rifiuti avviati agli inceneritori e alle discariche e di ottenere nuove merci “riciclate”, con minire richiesta di materie prime tratte dalla natura o importate. Il successo delle relative operazioni, condotte da centinaia di imprese e che coinvolgono migliaia di lavoratori e un grosso giro di affari, richiede però una certa attenzione. Ciascuna delle frazioni ...

NC 184 — Petrolio e gas naturale dagli scisti — 2013

Posted by on venerdì, 17 maggio, 2013
Nuovo Consumo, 22, (226), 17 (maggio 2013) Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it  Uno spettro si aggira per il mondo, la scarsità di petrolio e di gas naturale, i due materiali indispensabili per muovere il miliardo di autoveicoli esistenti nel mondo, per far funzionare fabbriche e centrali elettriche, per scaldare e raffreddare gli edifici. Un numero crescente di pozzi petroliferi si sta svuotando; i favolosi Stati Uniti, che esportavano petrolio, sono costretti a importarne per oltre la metà dei loro consumi. Uno spiraglio sembra offerto dalle nuove tecnologie che consentono di estrarre il petrolio e il gas naturale che sono intrappolati in mezzo a rocce, ...

NC 142 — La merce muta: la canapa — 2004

Posted by on martedì, 5 febbraio, 2013
Nuovo Consumo, 13, (142) dicembre 2004  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it  Molti anni fa, in questa rubrica, si è parlato della situazione produttiva della canapa, la fibra tessile per la cui produzione l'Italia aveva un primato mondiale e che poi è lentamente declinata e scomparsa dalle nostre campagne a partire dal 1960. Che qualche prospettiva ancora esista appare da un recente studio fatto dalla prestigiosa Accademia dei Georgofili di Firenze (Quaderni 2003-II); è stata ricostruita la storia della coltivazione della canapa e indicata la possibile rinascita di questa fibra nel quadro di una nuova attenzione alle biomassa vegetali, l'insieme di prodotti chimici fabbricati dal ...

NC — La merce muta: Whitworth e la standardizzazione — 7-2000

Posted by on martedì, 5 febbraio, 2013
Nuovo Consumo, n. xxx, xxx 2000 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Se mi chiedessero a chi erigere un monumento per virtù merceologiche, risponderei: a Joseph Whitworth  Tutti noi siamo stati alle prese, nella nostra vita, con qualche vite e abbiamo perso un dado giù da un tombino stradale; per sopravvivere, per fortuna, bastava andare in un negozio di ferramenta per comprare il dado perduto, indicando semplicemente il tipo di vite. Eppure non è stato sempre così; nei primi decenni dell’industria meccanica ogni officina fabbricava le vite e i relativi dadi con le macchine disponibili e chi non aveva il dado adatto perdeva tutto. La ...

NC — La merce muta: la pentola a pressione — 1/2-2013

Posted by on martedì, 5 febbraio, 2013
Nuovo Consumo, 22, (223), p. 17 (gennaio-febbraio 2013) Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it  Le lettrici e i lettori che usano con successo una pentola a pressione rivolgano un grato pensiero al grande fisico francese Denis Papin (1647-1712) di cui in questo 2012 ricorrono trecento anni dalla morte. L’invenzione della pentola fu un sottoprodotto delle ricerche condotte con grande energia per fabbricare una macchina a vapore, capace di muovere un pistone e una ruota. Tutti i tentativi precedenti di una simile macchina erano stati fatti sfruttando il modesto aumento di volume dell’aria, quando viene scaldata. Papin invece sfruttò l’aumento, di circa 1700 volte, del volume ...

NC 2012-1/2 — Le trappole merceologiche: il caso del MTBE

Posted by on venerdì, 30 novembre, 2012
Nuovo Consumo, 21, (213), p. 15 (gennaio-febbraio 2012)   Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Nella disperata ricerca di additivi per aumentare il numero di ottano della benzina l’industria petrolifera è sempre cascata da una trappola all’altra. La prima fu rappresentata dall’addizione alla benzina del piombo tetraetile, una sostanza ”miracolosa” scoperta nel 1922 dal chimico americano Thomas Midgley (1889-1944), una merce di enorme successo dagli anni trenta a quelli settanta del Novecento, anche se fonte di incidenti, di inquinamenti e di danni ai lavoratori e agli addetti ai distributori di benzina. Dopo anni di polemiche e nonostante le pressioni dell’industria petrolifera, l’uso del piombo tetraetile è ...

NC 1995-7/8 — Amianto

Posted by on martedì, 27 novembre, 2012
Nuovo Consumo, 5, (47), luglio-agosto 1995  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Guardate nelle piccole stazioni, sui binari abbandonati: vedrete un gran numero, si parla di alcune migliaia, di vagoni passeggeri con i finestrini sigillati, come se contenessero dei morti. Si tratta delle vetture per il cui isolamento termico è stato usato amianto, la sostanza riconosciuta  cancerogena e pericolosa e che deve essere eliminata dai vagoni e tolta dalla circolazione.  Siamo di fronte alla fine della lunga vita di un materiale che ha sempre destato sorpresa per le sue eccezionali proprietà di resistenza al fuoco, di isolamento termico ed elettrico, per la  stranezza del suo carattere ...

SM 2520a — Nascita delle cooperative di comsumo — 2004

Posted by on sabato, 10 novembre, 2012
  Nuovo Consumo, 13, (139), p.15 (settembre 2004)   Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Nel 1854 aveva luogo la fondazione e apertura della prima cooperativa di consumo italiana a Torino, nel Piemonte che stava avviandosi verso la rivoluzione industriale, come reazione allo sfruttamento dei lavoratori, dentro la fabbrica e nella bottega. Un evento importante, tanto più in quanto seguiva di appena dieci anni la nascita a Rochdale, nel distretto tessile del Lancashire, in Inghilterra, della cooperativa di consumo fondata da Charles Howarth (1814-1868), tessitore e poi piccolo fabbricante di soda. E' un'occasione anche per ricordare le condizioni di lavoro in quegli anni apparentemente lontani per noi ...

NC 2012-7/8 — Titanio

Posted by on giovedì, 8 novembre, 2012
Nuovo Consumo, 21, (218), p. 15 (luglio-agosto 2012) Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Il titanio è un metallo non molto diffuso anche se ormai entra anche nella nostra vita quotidiana; di titanio sono fabbricate molte protesi dentarie e ortopediche, orologi pregiati, ruote di biciclette molto resistenti e leggere, anche se la maggior parte del titanio viene impiegato nelle costruzioni aeronautiche e aerospaziali. Ha un peso specifico circa la metà di quello dell’acciaio e costa nove volte di più, però presenta alta resistenza alla corrosione, elevato punto di fusione e grande resistenza meccanica.  Il titanio è stato scoperto contemporaneamente nel 1791 dall’inglese William Gregor (1743-1817) e ...

NC 2012-10 — Tramonto dell’alluminio

Posted by on giovedì, 8 novembre, 2012
Nuovo Consumo, 21, (220), p. 17 (ottobre 2012) Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Se dipendesse da me proporrei che venisse esposta la bandiera a mezz’asta in tutta Italia ogni volta che un operaio muore sul lavoro, e proporrei che venisse proclamato il lutto nazionale quando una fabbrica chiude. Non si tratta soltanto dei posti di lavoro e dei salari perduti, ma della ferita che viene inferta al tessuto vivo del paese che può progredire soltanto col lavoro. Lo dice perfino la Costituzione. Questi sentimenti si provano in queste settimane davanti alla minaccia di chiusura delle due fabbriche Eurallumina e Alcoa del polo sardo dell’alluminio, ...