Archive for category Nuovo Consumo

NC 057 — Joseph Whitworth (1803-1887) — 2000

Posted by on domenica, 4 ottobre, 2015
C/NebbiaDocum2/ScriptaMinima --- File “#NC 57 Whitworth” C/Documenti/Nuovo Consumo --- File “Cons 57 Whitworth” 26 giugno 2000   Nuovo Consumo, n. xxx, xxx 2000 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Se mi chiedessero a chi erigere un monumento per virtù merceologiche, risponderei: a Joseph Whitworth  Tutti noi siamo stati alle prese, nella nostra vita, con qualche vite e abbiamo perso un dado giù da un tombino stradale; per sopravvivere, per fortuna, bastava andare in un negozio di ferramenta per comprare il dado perduto, indicando semplicemente il tipo di vite. Eppure non è stato sempre così; nei primi decenni dell’industria meccanica ogni officina fabbricava le vite e i relativi dadi ...

NC 036 — Pasta alimentare — 1998

Posted by on giovedì, 17 settembre, 2015
Nuovo Consumo, 8,  (77), luglio-agosto 1998 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Fra poco i consumatori italiani troveranno negli scaffali dei negozi, al fianco della pasta alimentare di pura semola, anche pasta alimentare prodotta con sfarinati di grano tenero o con miscele di sfarinati di grano duro e di grano tenero.  E’ una delle conseguenze dell’appartenenza dell’Italia all’Unione europea le cui norme prescrivono che non può essere vietata la vendita, in un paese comunitario, di una merce che è lecito produrre in un altro paese, anche se ne è vietata la produzione all’interno del paese importatore. In Italia, pertanto, resta l’obbligo di produrre pasta soltanto di semola di ...

NC 190 — Energia idrica — 2013

Posted by on venerdì, 24 gennaio, 2014
Nuovo Consumo, 22, (232), p. 17 (dicembre 2013)  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Nel dibattito sui piani energetici per l’Italia del futuro hanno un posto di crescente importanza le fonti rinnovabili, sia perché il loro uso fa risparmiare petrolio, gas e carbone, cioè i combustibili fossili dalla cui combustione si liberano i gas responsabili dei mutamenti climatici, sia perché, grazie a incentivi statali, stimolano la produzione e l’installazione di nuovi macchinari che traggono energia elettrica dal Sole e dal vento. Tutte le fonti energetiche rinnovabili sono “figlie” del Sole: il calore e la radiazione elettromagnetica sono fornite direttamente dal Sole; il vento si forma ...

NC 012 — Olio-non-olio — 1996

Posted by on venerdì, 3 gennaio, 2014
Nuovo Consumo, 6, (53), marzo 1996 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Nelle scorse settimane è circolata la notizia che una compagnia  americana lancerà sul mercato un "olio" da friggere che non "fa ingrassare" perché non è "bru­ciato" nell'organismo umano. Di che cosa si tratta ? Gli oli e i grassi alimentari, ricavati dai vegetali e dagli animali, sono i prodotti di reazione degli acidi grassi (molecole costituite da una catena di 10-20 atomi di carbonio uniti fra loro) con la glicerina.  La glicerina è un alcole trivalente: immaginate che abbia tre "braccia" o "ganci" (tre gruppi alcolici) a ciascu­no dei quali si "attacca" un acido grasso. I ...

NC 007 — zucchero — 1995

Posted by on venerdì, 3 gennaio, 2014
Nuovo Consumo, 5, (48), settembre 1995 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it "Ne vuoi ancora un cucchiaino ?" "No, lo preferisco senza". Migliaia di volte al minuto, nel mondo, vengono ripetute frasi come queste che, naturalmente, si riferiscono alla sostanza bianca e cristallina usata per addolcire il caffè o per preparare marmellate e molti altri alimenti. In genere però non si pensa che il nome esatto dello "zucchero" è "saccarosio", uno dei moltissimi membri della famiglia di prodotti chimici denominati "zuccheri", al  plurale, i quali occupano un ampio capitolo della chimica organica. Lo "zucchero" --- continueremo a chiamarlo così, per semplicità, come si fa nella vita ...

NC 097 — All’origine delle cooperative di consumo — 2004

Posted by on domenica, 29 dicembre, 2013
Nuovo Consumo, 13,  (xx), (2004) Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Ha fatto bene la Coop a ricordare con orgoglio i 150 anni dalla fondazione e apertura della prima cooperativa di consumo italiana a Torino, nel Piemonte che stava avviandosi verso la rivoluzione industriale, come reazione allo sfruttamento dei lavoratori, dentro la fabbrica e nella bottega. Un evento importante, tanto più in quanto seguiva di appena dieci anni la nascita a Rochdale, nel distretto tessile del Lancashire, in Inghilterra, della cooperativa di consumo fondata da Charles Howarth (1814-1868), tessitore e poi piccolo fabbricante di soda. E' un'occasione anche per ricordare le condizioni di lavoro in ...

NC 56 — vu-vu-vu — 2000

Posted by on sabato, 21 dicembre, 2013
Nuovo Consumo, 10, (97), luglio-agosto 2000 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Ma, direte voi, vu-vu-vu, anzi www, non è una merce: è vero, però è uno strumento che fa parlare anche le merci. Di Internet si parla senza fine in questi ultimi anni, come di uno strumento telematico che promette di sostituire i negozi, ordinando le merci da casa propria, di semplificare gli affari, di rendere più snella la burocrazia. Io vorrei parlare invece di quello che Internet può offrire sul terreno delle informazioni merceologiche. So bene che solo una parte dei lettori dispone di un computer, di un collegamento a Internet (che richiede ...

NC 4 — Chimica è parolaccia ? — 1995

Posted by on giovedì, 19 dicembre, 2013
Nuovo Consumo, 5, (45) maggio 1995 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Chimica è parolaccia ? Ad ascoltare il parlare comune sembrerebbe di si perché viene associata a cose spesso sgradevoli: l'inquinamento chimico, gli additivi chimi­ci, la diossina di Seveso, eccetera. Quasi contrapposta a qualcosa di virtuoso che sarebbe "naturale", come gli alimenti naturali, l'acqua naturale, eccetera. L'equivoco e la confusione nascono dall'incontro di vari fattori. Il primo ha le sue radici nella scuola dove la chimica come disciplina è relegata a un ruolo secondario ed è spesso insegnata male, senza amore, come dimostra il ricordo angoscioso --- il ricordo delle "formule" spesso incomprensibili --- rimasto a coloro che hanno dovuto subirla ...

NC 189 — Dodici percento — 2013

Posted by on venerdì, 29 novembre, 2013
Nuovo Consumo, 22, (231), 17 (novembre 2013) Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it In questa fine del 2013 abbiamo assistito ad un nuovo episodio della battaglia del ”dodici per cento”. Questa è la percentuale di succo d’arancia che la legge del 1961 prevedeva come minima, perché una bevanda potesse essere commerciata con il nome di “aranciata”. Per anni gli agricoltori hanno chiesto che tale percentuale venisse aumentata: maggiore uso di succo d’arancia nelle bevande, maggiore la quantità delle arance vendute. Finalmente l’anno scorso è stato approvato il decreto 158 che impone di usare almeno il 20 % di succo d’arancia nelle aranciate. I fabbricanti di ...

NC 144 — Litio — 2009

Posted by on sabato, 3 agosto, 2013
Nuovo Consumo,  18,  (186) maggio 2009 Giorgio Nebbia  nebbia@quipo.it Il litio ha avuto finora relativamente poca importanza commerciale, ma adesso sta diventando una materia strategica. L’attuale produzione mondiale annua si aggira intorno a 30.000 tonnellate, ma le statistiche sono molto incerte. Finora i principali usi dei composti del litio è stato nel vetro e nelle ceramiche, per la preparazione di fluidi lubrificanti, nella produzione di leghe leggere e in pochi altri campi; il litio ha riscosso qualche interesse nel campo nucleare per la preparazione del “combustibile” per i reattori a fusione, che peraltro oggi appaiono ancora lontani, e per la produzione di ...