Archive for category energia solare

SM 2519a — Selenio e elettricità — 2004

Posted by on sabato, 8 settembre, 2012
La Gazzetta del Mezzogiorno, 16 giugno 2004  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it  Vi ricordate quando Edmond Dantès, il Conte di Montecristo del celebre romanzo di Alessandro Dumas, fa arrivare per telegrafo un'informazione sbagliata al malvagio e avido banchiere Danglars, che lo aveva ingiustamente fatto arrestare e finire per anni nel tetro carcere del castello d'If a Marsiglia ? E così Danglars è punito con una ingente perdita di denaro ? Siamo nel 1838 e il Conte di Montecristo si mette di persona a muovere le tre braccia del telegrafo ottico che collegava tutta l'Europa, trasmettendo i segnali da una torre di osservazione ad un'altra. ...

SM 2586 — Il fuoco d’oro, passato, presente e futuro dell’energia solare — febbraio 2005

Posted by on martedì, 14 agosto, 2012
Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it 1. Verso un futuro neotecnico basato sull'energia solare  L'energia irraggiata dal Sole sulla Terra governa tutti gli eventi ecologici, ed economici che hanno luogo sul nostro pianeta. Rispetto a circa 400 EJ di energia utilizzata dagli esseri umani ogni anno (nel 2004) sotto forma di carbone, petrolio, gas naturale, energia nucleare, energia idroelettrica, il Sole fa arrivare sulla superficie del nostro pianeta ogni anno circa 3.300.000 EJ di energia, 1.000.000 EJ/anno sulle terre emerse, 2.500 volte quella utilizzata nello stesso periodo.  L'energia del Sole è alla base, direttamente o indirettamente, di tutte le fonti di energia esistenti sulla Terra. L'energia ...

SM 2704 — Tanto vento

Posted by on martedì, 14 agosto, 2012
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 28 marzo 2006  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Il presidente degli Stati uniti Bush, nel suo discorso sullo stato dell’Unione del 2006, ha indicato l’intenzione di investire fondi per la ricerca e il perfezionamento dei macchinari capaci di produrre energia dal vento. Tanto per cominciare: quanta energia si potrebbe ricavare dal vento nel mondo, in Italia ? Per dare una risposta bisogna ricordare come si forma il vento. Tutto viene dall’energia che il Sole irraggia sulla superficie della Terra; l’intensità della radiazione solare varia a seconda delle ore del giorno, a seconda delle stagioni e varia una zona all’altra della Terra. L’energia ...

SM 2806 — L’”anno di Ciamician” (1857-1922) — 2007

Posted by on martedì, 14 agosto, 2012
 La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 6 febbraio 2007 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it La città e l’università di Bologna giustamente celebrano l’ “anno di Ciamician” in occasione del 150° anniversario della nascita di questo grande chimico che ha insegnato per oltre trent’anni in quella Università, che ha scritto opere citate in tutto il mondo e che ha coperto cariche pubbliche, fra cui quella di Senatore e di consigliere comunale a Bologna.  Giacomo Ciamician era nato nel 1857 a Trieste, allora nell’Impero austro-ungarico, da famiglia di origine armena e anche la comunità armena in Italia lo ricorda con orgoglio; anzi ricorda che il nome di questo studioso, che abbiamo ...

SM 2840 — Freddo col Sole — 2007

Posted by on domenica, 23 novembre, 2014
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 15 maggio 2007 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it  Non so se la prossima estate sarà calda e quanto calda, ma di certo il condizionamento dell’aria sarà richiesto nelle case e negli uffici; la pubblicità già ci invita proponendo continuamente nuovi modelli. E il condizionamento dell’aria negli edifici comporta consumi di elettricità così elevati che, che negli anni passati, la punta di richiesta elettrica estiva si è avvicinata al massimo di elettricità producibile. Il raffreddamento dei locali si ottiene con dei cicli di evaporazione e condensazione di un gas, azionati da motori elettrici; il fluido evapora “portando via” calore all’ambiente ...

SM 2848a — Che cosa è rinnovabile — 2007

Posted by on venerdì, 4 settembre, 2015
Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Questa breve nota si propone di aprire una discussione sui settori di interesse, di ricerca e di impiego nel campo delle energie e materie rinnovabili, le quali hanno il fine di orientare le produzioni e i consumi verso una minore dipendenza dalle materie non-rinnovabili, quelle accumulate dai cicli biogeochimici nel corso di milioni di anni, come carboni fossili, petrolio, gas naturale, aventi riserve di dimensioni limitate. A rigore sono non-rinnovabili anche le pietre, lo zolfo e i fosfati minerali, che pure sono stati e sono estratti continuamente da riserve accumulate in passato (anche se è “solare” l’origine, più ...

SM 2871 — Chiudere il cerchio della natura — 2007

Posted by on giovedì, 18 dicembre, 2014
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 2 ottobre 2007 Giorgio Nebbia <nebbia@quipo.it> Nel 1972, in coincidenza con la prima conferenza "ecologica" della Nazioni unite, quella di Stoccolma sull' "Ambiente umano", apparve un libro del biologo americano Barry Commoner (compie novant’anni quest’anno) intitolato “Il cerchio da chiudere”. Il libro ebbe un successo mondiale grandissimo, fu tradotto subito in italiano dall’editore Garzanti e una seconda edizione italiana, ampliata, apparve nel 1986. Il "cerchio" è quello della natura, nella quale i fenomeni della vita vegetale e animale si svolgono secondo cicli chiusi; nella natura non esistono rifiuti perché le spoglie dei vegetali e degli animali e ...

SM 2904a — Giovanni Francia (1911-1980): un ricordo — 2008

Posted by on giovedì, 11 ottobre, 2012
http://it.groups.yahoo.com/group/societasolare/message/88  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Ho molto apprezzato l’iniziativa della Fondazione Micheletti e del prof. Poggio di acquisire il fondo Giovanni Francia, nell’ambito della raccolta di documenti e testimonianze relative alla storia della società contemporanea, alla storia dell’ambiente, dell’energia e dell’energia solare.  I miei primi contatti indiretti col prof. Giovanni Francia risalgono alla metà del 1961; in quell’estate si tenne a Roma la Conferenza delle Nazioni Unite sulle “nuove” fonti di energia: solare, eolico e geotermico. Per quanto ricordo fu un evento molto importante, con una esposizione di piccoli impianti solari, fra cui quello del professore israeliano Harry Tabor, ben descritto nel volume: “Selected ...

SM 2924 — Rudolph Diesel e il motore a olio di arachide — 2008

Posted by on martedì, 14 agosto, 2012
La Gazzetta del Mezzogiorno, domenica 6 aprile 2008 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it “L’uso degli oli vegetali come carburanti per i motori può sembrare insignificante oggi, ma tali oli nel corso del tempo possono diventare altrettanto importanti quanto il petrolio e il carbone; la forza motrice potrà essere ottenuta col calore del Sole anche quando le riserve dei combustibili liquidi e solidi saranno esaurite”. Queste parole non vengono da qualche esponente ecologista fautore dei biocarburanti, ma sono state pronunciate nel 1912 da “un certo” Rudolf Diesel (1858-1913). Fra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento l’energia per tutte le società industriali era fornita dal ...

SM 2937 — Energia dal moto ondoso — 2008

Posted by on martedì, 9 settembre, 2014
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 13 maggio 2008  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Il mare è il più grande collettore di energia solare: la quantità di energia solare che raggiunge ogni anno la superficie dei mari e degli oceani è circa 4000 volte superiore alla quantità di energia utilizzata dagli esseri umani, in questo 2008, sotto forma di petrolio, carbone, energia idroelettrica, geotermica, nucleare. L’intensità della radiazione solare che raggiunge la superficie degli oceani è molto diversa nei vari mesi dell’anno e nelle diverse parti del pianeta e il mare può restituire agli esseri umani, in varie forme economiche, almeno una parte dell’energia che ...