Archive for dicembre, 2016

NC 221 — Meglio fare a meno del nucleare — 2016

Posted by on martedì, 20 dicembre, 2016
Nuovo Consumo, 25, (262), p. 18 (dicembre 2016) Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Nucleare chi ? Quaranta anni fa c’è stata una frenesia, in Italia, per costruire centrali nucleari per la produzione di energia elettrica. I piani governativi degli anni settanta del secolo scorso, ne prevedevano sessanta, poi quattro, poi zero, dopo l’incidente di Chernobyl nel 1986, poi un altro governo prevedeva di costruirne quattro nel 2008, poi zero dopo l’incidente al reattore giapponese di Fukushima. Da alcuni anni la produzione mondiale di elettricità nucleare è andata declinando, ma gli instancabili sostenitori di tale energia non si sono mai addormentati. Visto che le centrali ...

sm 2781 — La fabbrica della natura — 2006

Posted by on domenica, 4 dicembre, 2016
In: R. Bocci e G. Ricoveri (a cura di), “Agri-Cultura. Terra, lavoro, ecosistemi”, Bologna, EMI Editrice Missionaria Italiana, 2006, p. 15-26 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it 1.  La natura come fonte di materie prime, merci ed energia Per tutta la loro lunga storia gli esseri umani hanno tratto alimenti, merci e materiali da costruzione dalla natura. Attraverso una lenta e attenta opera di scelta, i nostri predecessori hanno identificato, per tentativi ed errori, le piante nutritive, quelle curative e aromatiche, quelle che erano in grado di fornire merci sempre più raffinate e diversificate come combustibili, prodotti chimici industriali, coloranti, fibre tessili, pellami, legnami per case, ...

SM 3925 — Che cosa succede se ? — 2016

Posted by on giovedì, 1 dicembre, 2016
Eddyburg, 1 dicembre 2016, http://www.eddyburg.it/2016/12/che-cosa-succede-se.html Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Nei giorni scorsi è morto negli Stati Uniti a 98 anni Jay Forrester, ingegnere e inventore. Il suo nome è rimasto relativamente poco noto in Italia fino a quando divenne molto popolare come l’autore degli studi che portarono alla redazione del libro “I limiti alla crescita” (in italiano “I limiti dello sviluppo”, pubblicato da Mondadori nel 1972). La ricerca era stata voluta da Aurelio Peccei, presidente del Club di Roma, un gruppo di scienziati, imprenditori e uomini politici; nella sua autobiografia (http://web.mit.edu/sysdyn/sd-intro/D-4165-1.pdf) Forrester racconta che Peccei, durante un incontro sul Lago di Como, alla fine ...