Archive for aprile, 2016

SM 3866 — Le furbizie della natura — 2016

Posted by on martedì, 26 aprile, 2016
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 12 aprile 2016 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it La natura possiede alcune furbizie che, una volta conosciute, possono dar vita ad utili applicazioni tecniche; una di queste è costituita dalla proprietà dei fluidi di spostare calore quando evaporano e condensano. L’esempio più vistoso è offerto dall’acqua e non a caso chi ha “fabbricato” il nostro pianeta l’ha riempito proprio di acqua, in quantità molte volte superiore a quella delle terre emerse, per realizzare il suo grande progetto di tenere le terre emerse ad una temperatura adatta alla vita. Tutti i corpi esistono, come è ben noto, in tre stati ...

SM 3874 — Quella giornata di primavera — 2016

Posted by on martedì, 26 aprile, 2016
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 26 aprile 2016 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it  A trent’anni di distanza da quel 26 aprile del 1986 giornali e televisioni ricordano il grave incidente che porta il nome di Chernobyl; in quella cittadina dell’Ucraina, allora sovietica, che nessuno aveva mai sentito nominare, in uno dei quattro reattori della centrale nucleare, per l’interruzione della circolazione dell’acqua di raffreddamento si verificò la fusione del “nocciolo”, un insieme di tubazioni di acciaio che contenevano grandi quantità di atomi radioattivi: uranio, plutonio e i loro prodotti di fissione che il mondo avrebbe imparato a conoscere per nome: cesio, stronzio, iodio radioattivi. A ...

SM 2285aa — Quale merceologia — 2001

Posted by on mercoledì, 13 aprile, 2016
Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it  Avventure e disavventure della Merceologia  Tutte le manifestazioni della vita comportano uno scambio di materia e di energia, per lo più gratis, talvolta accompagnati da uno scambio di denaro. I vegetali “comprano” (senza pagare niente) anidride carbonica dall’aria, acqua e azoto dall’aria e dal suolo, e “fabbricano” le molecole di amidi, cellulose, lignine, grassi, proteine, generando, come rifiuti, ossigeno e le spoglie delle foglie e dei tronchi e delle radici. Non a caso i biologi del secolo scorso hanno chiamato i vegetali organismi “produttori”, prendendo a prestito un termine dalle manifatture. Gli animali “comprano” ossigeno e acqua e vegetali ...

NC 213 — Quale futuro ? — 2016

Posted by on martedì, 12 aprile, 2016
Nuovo Consumo, 25, (255), aprile 2016 -- Rubrica "La merce muta" Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it  Il futuro, direte, non è una merce, né muta né verbosa, però deve essere una cosa abbastanza importante se l’Università delle Nazioni Unite di Tokyo e altre associazioni scientifiche hanno deciso di proclamare il primo marzo di ogni anno “Giornata mondiale del futuro”. Tutte le persone e le società umane si sono sempre interrogate sul “futuro”: che cosa succederà “domani”, “fra un anno”; gli agricoltori si chiedono se pioverà, i negozianti si chiedono se venderanno le loro merci; ogni persona si chiede se sarà ricca, o felice e ...

SM 3551 — Dove sono finiti ? — 2013

Posted by on sabato, 9 aprile, 2016
Giornata di studio sul tema: “Quali fonti per lo studio della storia dell’ambiente ?”, Santa Maria Capua Vetere, 9 maggio 2013  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Questo incontro è rivolto alla ricerca, in certi casi “alla caccia” e al salvataggio, di archivi e fonti in gran parte privati, al fine di ricostruire una storia, talvolta una cronaca, di eventi --- compresi in termini come ambientalismo, ambientalismo scientifico, ecologia e ecologismo, in aggettivi come biologico, rinnovabile, sostenibile, e simili --- che si estendono per oltre mezzo secolo, relativi alla difesa dell’ambiente e della natura e.che hanno influenzato la storia civile della nostra Repubblica. Una prima domanda è: ...