Archive for febbraio, 2016

SM 3835 — Noterelle di economia circolare I: Claus — 2016

Posted by on venerdì, 5 febbraio, 2016
Il Blog della Società Chimica Italiana, 11 gennaio 2016; http://wp.me/p2TDDv-281; https://ilblogdellasci.wordpress.com/2016/01/11/noterelle-di-economia-circolare/ Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it  L’economia circolare è un nome recente per indicare le operazioni di riciclo dei rifiuti con produzione di materie o merci utili e vendibili. Espressione fortunata che ha già dato vita a libri, saggi, congressi, interviste televisive, gli ingredienti del successo; definizione e descrizione “ufficiali” sono state pubblicate come “Pacchetto sull’economia circolare: domande e risposte” a cura della Commissione Europea http://europa.eu/rapid/press-release_MEMO-15-6204_it.htm. Sta di fatto che qualsiasi società ha sempre cercato di guardare i propri rifiuti per vedere se poteva ricavarne qualcosa di utile; anzi lo sguardo ad alcuni eventi del passato ...

SM 3847 — Noterelle di economia circolare 2: l’ARAR — 2016

Posted by on venerdì, 5 febbraio, 2016
Il Blog della Società Chimicva Italiana, 5 febbraio 2016, https://ilblogdellasci.wordpress.com/2016/02/05/noterelle-di-economia-circolare-2-larar/ Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Le guerre hanno degli strani aspetti laterali. I paesi in conflitto possono combattere soltanto mobilitando sia grandi masse di soldati, sia grandissime masse di materiali che vanno dai metalli delle armi, dei carri armati, degli aerei, dei veicoli, ai carburanti per i mezzi di trasporto, a munizioni, alimenti conservati, indumenti, componenti per l'elettricità e le telecomunicazioni, eccetera. Quando la guerra finisce, questi materiali risultano in gran parte inutili e vengono abbandonati nel territorio nemico, spesso impoverito, e risultano attraenti e utili per risolvere molti problemi elementari di sopravvivenza. Lo si è ...

SM 3844 — L’inquinamento urbano — 2016

Posted by on venerdì, 5 febbraio, 2016
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 2 febbraio 2016; http://www.eddyburg.it/2016/02/conoscere-prevedere-e-prevenire.html Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Le lunghe settimane di caldo di questo inverno hanno riportato all’attenzione dei cittadini e dei governanti, nazionali e locali, il problema dell’inquinamento dell’aria delle città. In questi ultimi anni molte città si sono dotate di centraline in grado di misurare la concentrazione di alcune delle sostanze presenti nell’atmosfera e possono controllare se tali concentrazioni superano i limiti al di là dei quali gli inquinanti possono essere dannosi alla salute degli abitanti. Si è così visto che in un numero crescente di città, grandi e piccole, la concentrazione delle PM10, le “particelle” ...

SM 2302a — Prodotti e ambiente — 2001

Posted by on martedì, 2 febbraio, 2016
Economia e Ambiente, 20. 6-10 (2001) Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Quasi tutti i volti delle violenze contro la natura sono associati alla produzione delle merci, al possesso di crescenti quantità di beni materiali, alla disponibilità di crescenti quantità di energia. Certamente sono lodevoli, anche se finora inascoltate, le campagne per nuovi stili di vita con minori consumi e sprechi di risorse naturali; così come è stato finora limitato il successo delle proposte di "coniugare" l'ecologia con questa economia basata sull'aumento della produzione delle merci e quindi implicitamente violenta verso i sistemi ecologici. Mentre è indispensabile proporsi obiettivi di lungo periodo --- un rallentamento ...

SM 3294 — Produzione di merci a mezzo di natura — 2011

Posted by on martedì, 2 febbraio, 2016
In Anna Pacilli (a cura di), “Calendario della fine del mondo”, Napoli, Intra Moenia, 2011, p. 256-265 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Non è vero che le merci si producono a mezzo di soldi, e neanche a mezzo di merci: le merci (e i servizi che anche loro, tutti, richiedono oggetti materiali) si producono a mezzo di natura. In maniera analoga a quanto avviene nei cicli biologici, anche i cicli economici consistono nel prelevare dei beni materiali dai corpi naturali --- aria, acque, suolo, depositi o stocks di minerali, rocce, combustibili fossili --- nel trasformarli in oggetti utili, con inevitabile formazione di scorie e ...