Archive for febbraio, 2016

SM 3852 — Il furore dei poveri — 2016

Posted by on martedì, 23 febbraio, 2016
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 23 febbraio 2016; http://www.eddyburg.it/2016/02/il-furore-dei-poveri.html Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Qualche giorno fa un gruppo di miserabili baracche (ghetto, lo chiamavano) abusive occupate da molti anni da lavoratori stagionali a Rignano Garganico (vicino Foggia), è stato distrutto dal fuoco con tutte le poche miserabili cose degli occupanti. Per loro sembra che la Regine Puglia avesse in programma una qualche diversa sistemazione che comunque è arrivata tardi. Quello di Rignano è solo uno delle centinaia di rifugi precari per lavoratori che si spostano da un luogo all’altro per la raccolta di prodotti agricoli, con miserabili paghe, esposti al ricatto dei “caporali”. Non ...

SM 3841 — Che fine ha fatto l’ecologia ? — 2016

Posted by on sabato, 20 febbraio, 2016
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 19 gennaio 2016 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it 150 anni fa il naturalista tedesco Ernst Haeckel (1834-1919) “inventò” il nome “ecologia” (dalle parole greche “ecos”, casa, comunità, ambiente e “logos”, descrizione) per indicare lo studio e la conoscenza dei rapporti fra gli esseri viventi e l’ambiente circostante. Ad ispirarlo era stata l’avventura umana e scientifica dell’inglese Charles Darwin (1809-1882); appassionato di biologia fin da ragazzo, dopo gli studi universitari, Darwin ebbe la fortuna di essere assunto, nel 1831, a ventidue anni, come assistente scientifico del capitano della nave ”Beagle” che il ministero della marina britannico aveva incaricato di un ...

SM 3068 — Una modesta proposta per una “Nuova Politica Economica” — 2009

Posted by on giovedì, 18 febbraio, 2016
Essere comunisti, 3, (11), 28-34 (2009) Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Mi sembra che ci sia ormai un certo consenso sulle seguenti tesi: (a) in una società capitalistica non è possibile uno sviluppo --- dico uno sviluppo, non una crescita --- economico compatibile con i vincoli posti dalla natura e dall’ambiente; (b) per motivi fisici e termodinamici ogni volta che si movimenta la materia e l’energia si fa aumentare la ricchezza monetaria, fine unico del capitale, ma si peggiora la qualità della materia e dell’energia e si impoverisce la natura, per cui è privo di senso parlare di sviluppo "sostenibile" Per forza le regole del ...

SM 3565 — La basi scientifiche e morali dell’ambientalismo — 2013

Posted by on domenica, 14 febbraio, 2016
Lo Straniero, 17, (156), 40-44, 46-51 (giugno 2013)   Incontro di Giorgio Nebbia con Enzo Ferrara Domanda: Giorgio, cosa prova un professore di merceologia osservando che l’argomento del suo insegnamento ha ormai assunto un significato spregiativo ? Il termine mercificazione fa riferimento a processi economici, sociali e culturali con connotazione negativa; tu stesso hai scritto di violenza delle merci. R. Tutto nasce da un gran pasticcio linguistico. Gli esseri umani hanno bisogno di “cose” materiali che si ottengono attraverso dei processi basati su flussi e scambi di materia (e di energia). Nel parlare corrente si chiamano merci le cose che si comprano con soldi. ...

NC 211 — Giada insanguinata — 2016

Posted by on martedì, 9 febbraio, 2016
Nuovo Consumo, 25, (251), p. 19 (gennaio-febbraio 2016) Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Abbiamo tante cose serie a cui pensare: che cosa può importare se, nel gennaio 2015, 150 miserabili birmani sono stati travolti da una montagna di detriti mentre stavano martellando dei frammenti rocciosi per trarne qualche pezzetto di giada da vendere per pochi soldi ? La giada, ricercato e costoso prodotto di commercio e di esportazione, è estratta da giacimenti che si trovano nel Myanmar settentrionale con l’impiego di mano d’opera sfruttata, mal pagata e senza diritti, “giada insanguinata”, come i rubini dello stesso Myanmar, i diamanti africani, l’oro brasiliano, sfoggiati senza ...

SM 2868 — Dimitry Mendeleev (1834-1907) — 2007

Posted by on lunedì, 8 febbraio, 2016
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 25 settembre 2007 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it “Chimica” è parola esposta a contrastanti reazioni: da una parte per molti è associata a nomi negativi: “veleni chimici”, “inquinamento chimico”, eccetera. Dall’altra quando si parla di ambiente pulito, di effetto serra, di acqua, si sta parlando di “chimica”. “Ci-O-Due”, l’anidride carbonica responsabile del riscaldamento planetario, “Acca-Due-O”, l’acqua, che si vuole pulita e gratuita, il gas naturale al centro del dibattito sui rigassificatori non è forse il metano “Ci-Acca-Quattro” ? Credo che per rispondere alla domanda “Che ambiente fa” sia bene capire qualcosa di più di “chimica” perché sono gli elementi ...

SM 1258 — Il bacino del Po: problemi ecologici, economici e amministrativi — 1987

Posted by on venerdì, 5 febbraio, 2016
ER (Bologna), 1-2, 25-36 (gennaio-febbraio 1987) Giorgio Nebbia  nebbia@quipo.it  L'esperienza di questi anni nell'analisi del territorio mostra (1)(2)(3)(4) che molti fenomeni di deterioramento ambientale --- inquinamento, erosione del suolo e delle spiagge, frane, alluvioni, eccetera --- possono essere descritti sulla base del flusso di materia e di energia che attraversa una regione geografica ben definita. Ad esempio, l'eutrofizzazione dell' alto Adriatico --- le concentrazioni di fosforo e azoto nell'acqua  di  mare sono diventate così elevate da rappresentare un abbondante nutrimento per le alghe che così si moltiplicano in maniera indesiderabile per gli equilibri ecologici --- deriva dal fatto che nelle acque poco ...

SM 3795 — Biotecnologie, una, due, tre, quattro” — 2015

Posted by on venerdì, 5 febbraio, 2016
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 8 settembre 2015: http://www.eddyburg.it/2015/09/biotecnologia-una-due-tre-quattro.html Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it  Nel corso di diecimila anni gli esseri umani hanno ricavato beni utili da esseri viventi vegetali e animali con tecniche, spesso anche molto raffinate, che chiamerei senz’altro biotecnologiche: hanno usato il legno come combustibile e materiale da costruzione; hanno imparato a far fermentare e a cuocere il pane; con la fermentazione degli zuccheri hanno prodotto bevande alcoliche; hanno imparato a conservare la carne col sale o col caldo o col freddo, a seconda dei climi, a estrarre coloranti e fibre tessili da molte piante e animali, e cuoio dalla pelle degli ...

SM 3842 — La resurrezione della canapa — 2016

Posted by on venerdì, 5 febbraio, 2016
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 26 gennaio 2016 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Mercoledì 20 gennaio 2016 la prestigiosa Accademia dei Georgofili di Firenze, ha tenuto a Torino, in collaborazione con la locale Accademia di Agricoltura, una adunanza pubblica sul tema: “Canapa: presente e futuro prossimo”.  Quando ho cominciato a insegnare Merceologia una intera lezione era dedicata alla canapa; erano gli anni del dopoguerra e l’Italia aveva una posizione dominante nella produzione e nel commercio di questa fibra tessile vegetale ricavata dal fusto delle piante di Cannabis sativa; allora l’Italia era infatti il secondo produttore di canapa al mondo (dietro soltanto all’Unione Sovietica). La ...

SM 3843 — I cicli della natura e quelli delle merci — 2016

Posted by on venerdì, 5 febbraio, 2016
 http://ambiente-plus.it/i-cicli-della-natura-e-quelli-delle-merci-in-uneconomia-circolare_77821/ Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Economia circolare è un relativamente recente neologismo usato, principalmente, per indicare le iniziative relative al riciclo dei materiali di scarto e dei rifiuti. Una definizione e analisi “ufficiale” è stata pubblicata come “Pacchetto sull’economia circolare: domande e risposte” a cura della Commissione Europea http://europa.eu/rapid/press-release_MEMO-15-6204_it.htm. La tesi è che ogni materiale usato può tornare a nuova vita --- si può chiudere il cerchio natura-merci-natura-merci --- con soluzioni tecnico-scientifiche incoraggiate e sostenute da adatti provvedimenti legislativi, economici e fiscali. Si tratta, cioè, di imitare, nelle attività economiche, i cicli della natura nella quale non esistono rifiuti perché le scorie della vita vegetale ...