Archive for ottobre, 2015

SM 3367 — Gli spinaci e Braccio-di-Ferro — 2011

Posted by on lunedì, 26 ottobre, 2015
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 13 settembre 2011 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Ci sono strane strade con cui si può fare cultura ambientale e economica. Una di queste, curiosa, è raccontata nell’ultimo numero del notiziario della prestigiosa, antichissima, Accademia dei Georgofili di Firenze, “GeorgofiliInfo”, che si può consultare in rete. La storia comincia in una zona povera del Texas, uno degli stati del Sud degli Stati Uniti, abitata da immigrati messicani, ancora più povera nel pieno della crisi economica americana degli anni trenta. Elzie Crisler Segar (1894-1938), un autore di fumetti, ebbe l’idea di disegnare un personaggio che, con il suo comportamento, desse ...

NC 208 — La durezza delle acque — 2015

Posted by on domenica, 25 ottobre, 2015
Nuovo Consumo, 24, (250), 19 (ottobre 2015) Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it La “durezza” di un’acqua è una proprietà che dipende dalla concentrazione dei sali di calcio (e di magnesio) e che si misura in milligrammi di calcio per litro o in “gradi francesi”: 1 grado francese corrisponde alla concentrazione di circa 4 milligrammi/litro di calcio (e magnesio). Ho scritto “e magnesio” perché il magnesio, pur presente in quantità minore del calcio, sotto certi aspetti si comporta come il calcio. Nelle acque del rubinetto, che ogni persona “consuma” per bere, per usi di cucina e igienici, in ragione di circa 200 litri al giorno, ...

SM 2012 — Ambiente e pace — 1997

Posted by on sabato, 24 ottobre, 2015
XXVIII Congresso Nazionale, Segretariato Italiano studenti Medicina, Bari, 22-26 Ottobre 1997.  Venerdi 24 ottobre 1997 - Giornata per la Pace  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it  Gli esseri umani soddisfano i propri bisogni – di cibo, di acqua, di fonti di energia, di mobilità, di lavoro, di dignità, di libertà, di conoscenza, eccetera – mediante oggetti o beni materiali, fisici: la casa, la città, la strada, le macchine, i campi coltivabili. Tali beni materiali sono resi possibili attraverso la trasformazione delle risorse naturali in oggetti, attraverso vari processi di produzione, e poi di “consumo”,  fino a che, prima o poi, tutto quello che è stato estratto dalla natura ...

SM 3785 — Dove troveremo tutto il pane — 2015

Posted by on venerdì, 23 ottobre, 2015
Ambiente Società Territorio, 60, (N.S. XV), (2-3), 37-38 (marzo-giugno 2015)  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it “Dove troveremo tutto il pane/Per sfamare tanta gente ?”. Ci eravamo già posti questa domanda, i primi versi di una nota canzone scout, sette anni fa, nel fascicolo di maggio-agosto del 2008, e ce la riponiamo oggi anche per la vasta attenzione riscossa dall’Esposizione universale di Milano EXPO 2015 che ha proprio il tema: “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”. In questi sette anni la popolazione terrestre, zitta zitta, è aumentata di quasi 500 milioni di persone: zitta zitta perché questi nuovi abitanti del nostro pianeta, bambine e ...

SM 3810 — Ricordando il petrolio — 2015

Posted by on martedì, 20 ottobre, 2015
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 20 ottobre 2015 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Avete notato che si parla sempre meno del petrolio ? Sarà perché ormai il suo prezzo da un po’ di tempo non fa più le bizze, abbastanza stabile intorno a circa 40-50 dollari al barile (circa 250 euro alla tonnellata), la metà dell’anno scorso. Sarà perché ormai in Italia se ne importa di meno, rispetto agli anni passati: circa 50 milioni di tonnellate nel 2014 rispetto ai 90 milioni di dieci anni fa (e addirittura se ne produce un poco nella stessa Italia), in parte sostituito dal gas naturale e dal ...

SM 3807 — Abbastanza di che cosa ? — 2015

Posted by on mercoledì, 14 ottobre, 2015
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 13 ottobre 2015 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it L’attenzione per i problemi ambientali, quelli della scarsità di materie prime, degli inquinamenti, delle modificazioni climatiche e delle alluvioni, mobilita intellettuali, scrittori, giornalisti. Uno degli sport più diffusi fra questi formatori dell’opinione pubblica consiste nell’inventare nuove parole o attribuire nuovi significati a vecchie parole. Pensate alla parola “ecologia”: da austera scienza dei rapporti fra esseri viventi e ambiente circostante, viene usata come strumento di pubblicità per deodoranti, biciclette e mozzarelle; “bioeconomia”, un termine che indica la revisione dell’economia in modo che rispetti le leggi biologiche, è diventata il nome dei processi ...

SM 3805 — Il “diesel” fraudolento — 2015

Posted by on martedì, 6 ottobre, 2015
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 6 ottobre 2015 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Chi sa come rimarrebbe male Rudolf Diesel (1858-1913) se vedesse che il motore che porta il suo nome è stato coinvolto in una grande frode internazionale, e proprio ad opera di una industria automobilistica gioiello della sua Germania. Oltre la metà del miliardo di autoveicoli esistenti nel mondo funzionano con il motore diesel che brucia gasolio, un derivato petrolifero costituito da una miscela di idrocarburi con un numero di atomi di carbonio e idrogeno maggiore di quelli della benzina, e che non ha bisogno di una scintilla per far bruciare tali ...

SM 2395a — Al-Khazini: la bilancia contro le frodi — 2003

Posted by on martedì, 6 ottobre, 2015
La Gazzetta del Mezzogiorno, 4 maggio 2003 Giorgio Nebbia <nebbia@quipo.it>  Per qualche settimana sono entrati nelle nostre case i nomi di Bagdad, Mosul, Bassora, e ancora prima quelli di Kandahar, Herat, Kabul, le città irachene e afgane che sono state "liberate" e in cui l'occidente ha portato finalmente la civiltà. Finalmente ? Capisco il risentimento dei popoli islamici davanti a questa maniera di ragionare. Chi sa che qualcuno non spieghi, non dico agli americani, ma almeno ai nostri soldati, che stanno mettendo i piedi in paesi nei quali la civiltà era brillante e raffinata quando i lombardi vivevano in villaggi col tetto ...

NC 057 — Joseph Whitworth (1803-1887) — 2000

Posted by on domenica, 4 ottobre, 2015
C/NebbiaDocum2/ScriptaMinima --- File “#NC 57 Whitworth” C/Documenti/Nuovo Consumo --- File “Cons 57 Whitworth” 26 giugno 2000   Nuovo Consumo, n. xxx, xxx 2000 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Se mi chiedessero a chi erigere un monumento per virtù merceologiche, risponderei: a Joseph Whitworth  Tutti noi siamo stati alle prese, nella nostra vita, con qualche vite e abbiamo perso un dado giù da un tombino stradale; per sopravvivere, per fortuna, bastava andare in un negozio di ferramenta per comprare il dado perduto, indicando semplicemente il tipo di vite. Eppure non è stato sempre così; nei primi decenni dell’industria meccanica ogni officina fabbricava le vite e i relativi dadi ...

SM 3804 — Una società a energia tutta rinnovabile — 2015

Posted by on venerdì, 2 ottobre, 2015
La Gazzetta del Mezzzogiorno, martedì 29 settembre 2015 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it E’ quanto mai difficile sapere che cosa succederà nei prossimi anni, nell’economia, nell’energia, nell’ambiente, ma qualche ipotesi sui possibili eventi futuri è pur utile fare. Un esercizio di questo genere è stato pubblicato di recente col titolo: “Energia rinnovabile al 100 % per tutti”. Le previsioni sono estese al 2050 per una popolazione mondiale di nove miliardi e mezzo di persone, con una drastica diminuzione dei consumi dei combustibili fossili, responsabili dei mutamenti climatici, senza energia nucleare, con consumi totali di energia più o meno uguali a quelli attuali derivati prevalentemente ...