Archive for agosto, 2015

SM 2442 — I bacini idrografici occasioni di solidarietà — 2003

Posted by on lunedì, 31 agosto, 2015
Conferenza al convegno su "La risorsa acqua e il federalismo fiscale", Campobasso/Sepino, 10 ottobre 2003 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it La centralità del bacino idrografico L’analisi degli eventi che hanno interessato e interessano il territorio italiano mostra che molti fenomeni di deterioramento ambientale --- inquinamento, erosione del suolo e delle spiagge, frane, alluvioni, eccetera --- possono essere descritti sulla base del flusso di materia e di energia che attraversa una regione geografica ben definita. Ai fini di una politica del territorio l'unica dimensione geografica ed ecologica corretta e significativa è rappresentata dal “bacino idrografico”, Il bacino idrografico è definito, addirittura "per legge", nell'art 2 della Direttiva ...

SM 3522 — La lunga linea bianca — 2013

Posted by on martedì, 25 agosto, 2015
http://chimica-ieri-e-domani.blogspot.it/2013/01/la-lunga-linea-bianca.html Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Ricordate il film di John Ford del 1955 “The long gray line”, tradotto in italiano come “La lunga linea grigia” ? La lunga fila grigia era quella degli allievi dell’accademia militare americana di West Point e a me è sempre venuto in mente di far parte anch’io di una “lunga fila bianca” di chimici in camice bianco, quelli che mi hanno preceduto, persone che in parte ho conosciuto, di cui ho sentito parlare, i cui nomi ho trovato associati a qualche reazione o apparecchiatura o libro. Credo che quella del chimico sia una delle poche professione in cui ...

SM 3792 — La primavera dell’economia ambientale — 2015

Posted by on martedì, 25 agosto, 2015
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 25 agosto 2015 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Qualche settimana fa è morto a 85 anni Emilio Gerelli, il primo e il più interessante studioso italiano di economia dell’ambiente. Gerelli era già un affermato professore di Scienza delle finanze nell’università di Pavia quando, negli anni sessanta del secolo scorso, è esplosa, nel mondo e anche in Italia, l’attenzione per l’”ecologia”. Milioni di persone nei paesi industriali si sono resi conto che l’aria era inquinata e che i fiumi erano coperti di schiume e hanno capito che la fonte di queste nocività ambientali andava riconosciuta nella rapida crescita economica, nella ...

SM 3664 — Girolamo Azzi, pioniere dell’ecologia — 2014

Posted by on venerdì, 7 agosto, 2015
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 17 giugno 2014 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it  Ottanta anni fa veniva istituita la prima cattedra universitaria di ecologia in Italia, una delle primissime nel mondo. Ormai le parole "ecologia" e "ecologico" sono entrate nel linguaggio comune per indicare le più svariate cose: la benzina ecologica, le patate ecologiche, la casa ecologica, eccetera, al punto che molti si sono dimenticati l'origine vera e il significato di "ecologia". I lettori più informati pensano che l'ecologia sia nata ai tempi delle battaglie antinucleari o ai tempi dell'incidente di Seveso; quelli ancora più informati ricordano le lotte "ecologiche" contro la contaminazione radioattiva ...

SM 2693 — Passato, presente e futuro della consapevolezza ambientale — 2005

Posted by on venerdì, 7 agosto, 2015
In: Elisabetta Falchetti e Silvia Carovita (a cura di), “Per un'ecologia dell'educazione ambientale”, Torino, Scholé Futuro Editore, 2005, p. 3-41 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Di che cosa stiamo parlando La parole ecologia, ambiente, impatto ecologico, eccetera sono state usate con tale frequenza da generare confusione. Sarà quindi il caso di premettere in che maniera ci si propone di effettuare una rilettura o lettura “ecologica” del XX secolo. L’ecologia è una disciplina scientifica, o forse una maniera di vedere il mondo, che si occupa dei rapporti degli esseri viventi fra loro e col mondo circostante; è quindi una disciplina “economica” (non è casuale la somiglianza ...

SM 3788 — A settant’anni da Hiroshima — 2015

Posted by on mercoledì, 5 agosto, 2015
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 4 agosto 2015 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it “Più abbagliante di mille soli” è stata la luce che ha squarciato, il 6 agosto di settanta anni fa, il cielo della città giapponese di Hiroshima quando esplose la bomba atomica americana: una nube scura e mortale avvolse poi la città e uccise, con la radioattività delle sue polveri e con l’onda di pressione e di calore, più di centomila persone. Tre giorni dopo un’altra bomba esplodeva nel cielo dell’altra città giapponese di Nagasaki; pochi giorni dopo, con la resa del Giappone finiva la seconda guerra mondiale combattuta da francesi, inglesi, ...

SM 3789 — Era bario davvero — 2015

Posted by on mercoledì, 5 agosto, 2015
Il Blog della Società Chimica Italiana, 4 agosto 2015, https://ilblogdellasci.wordpress.com/2015/08/04/era-bario-davvero/ Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it  Dopo la scoperta, fatta dal fisico inglese James Chadwich (1891-1974), che nel nucleo atomico, oltre ai protoni dotati di carica positiva, ci sono anche dei neutroni, privi di carica elettrica, molti gruppi di fisici cercarono di usare questi neutroni come proiettili per osservare le possibili trasmutazioni dei nuclei atomici. Nelle ricerche iniziate a Roma alla fine del 1934 Enrico Fermi (1901-1954) e i suoi collaboratori fecero la grande scoperta --- che valse il premio Nobel a Fermi --- che migliori risultati si avevano se le trasmutazioni erano ottenute con neutroni ...