Archive for maggio, 2015

SM 3769 — In corsa senza freni — 2015

Posted by on sabato, 30 maggio, 2015
  La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 26 maggio 2015 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Le televisioni mettono ogni tanto in circolazione un film del 1985 intitolato “Cinque minuti dalla fine”, del regista sovietico (allora esisteva ancora l’URSS) Andrej Končialovskij. La storia è presto detta: due detenuti, uno anziano e uno giovane, fuggono da un penitenziario e saltano su quattro potenti locomotive in movimento senza sapere che il guidatore è morto di infarto. Le locomotive corrono senza controllo; i dirigenti della compagnia ferroviaria non riescono a fermarle e possono solo dirottare il convoglio su un binario morto. Il detenuto anziano, interpretato da un bravissimo John Voight ...

SM 3768 — La nuova Via della Seta — 2014

Posted by on mercoledì, 20 maggio, 2015
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 19 maggio 2015  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Ha avuto, a mio parere, limitato rilievo, l’incontro a Mosca, in occasione dei 70 anni della loro vittoria contro il nazismo e il Giappone, degli “imperatori” della Russia e della Cina. Non sono, naturalmente, degli imperatori in senso stretto, perché sono eletti dalle rispettive assemblee: Vladimir Putin, presidente della Russia, e Xi Jinping, segretario generale del Partito Comunista Cinese, ma il loro potere è quello di capi di due potenze, imperiali dal punto di vista economico, che si contrappongono all’Occidente, inteso come Europa, Nord America e Giappone. Col vantaggio che i ...

SM 3765 — Verso l’elettricità solare — 2015

Posted by on martedì, 12 maggio, 2015
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 12 maggio 2015 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it L’unica applicazione “commerciale” dell’energia solare, capace, cioè di “far soldi” (che è l’unica cosa che molti chiedono al Sole), consiste nei pannelli fotovoltaici, dispositivi capaci di trasformare, senza parti in movimento, la radiazione solare in elettricità. Sono quelle distese di pannelli che si vedono nella campagne, sui tetti di molte case e edifici, capaci di produrre circa 100-120 chilowattore di elettricità per ogni metro quadrato di superficie esposta al Sole, in un anno. “In un anno”, ma in quantità molto diverse a seconda delle ore del giorno e delle stagioni, a ...

SM 3763 — Il caso aiuta le menti preparate — 2015

Posted by on martedì, 5 maggio, 2015
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 5 maggio 2015; http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/le-analisi/meno-inquinamento-piu-produttivita-no814756/  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it  Chi credesse che il riciclo dei rottami, dei rifiuti e delle scorie, e le tecniche per produrre le stesse merci con minore consumo di energia, siano invenzioni dal moderno ambientalismo si sbaglierebbe; la storia della tecnica offre molte occasioni per riconoscere le invenzioni “verdi” e ”sostenibili”, come è di moda dire, del passato. L’industria siderurgica, per esempio, è progredita proprio diminuendo il suo effetto negativo sull’ambiente. La fabbricazione dell’acciaio consiste nel trattare i minerali, che contengono ossidi di ferro, con legna, nel Settecento, poi con carbone,  dall’Ottocento in avanti; ad alta temperatura ...