Archive for luglio, 2013

SM 3578 — La chimica del riciclo — 2013

Posted by on mercoledì, 31 luglio, 2013
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 30 luglio 2013 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Nel film “Il laureato”, di Mike Nichols, del 1967, considerato uno dei più importanti film della storia, quando il giovane Benjamin Braddock (un grande Dustin Hoffman) torna a casa dopo la laurea, tutti si preoccupano del suo avvenire e di come farlo sposare con la figlia del socio del padre. Il solerte amico di famiglia, il signor McGuire, lo prende da parte e gli dice: “Benjamin: ti dirò una sola parola: plastica”. Aveva ragione il signor McGuire; nella plastica, sembravano riposte le fortune del mondo; negli anni sessanta la produzione mondiale ...

SM 3576 — Petrolio — 2013

Posted by on mercoledì, 24 luglio, 2013
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 23 luglio 2013 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Per la maggior parte di noi l’interesse per “il petrolio” non va al di là del fastidio per l’aumento del prezzo della benzina o del gasolio al distributore, che peraltro è il punto di arrivo di un lungo cammino di materie e di lavoro, cominciato nelle viscere della Terra. Il petrolio, la lontana materia prima dei carburanti, viene portato in superficie mediante pozzi posti su piattaforme collocate in mezzo ai mari, o nei deserti aridi, o in quelli ghiacciati, o in mezzo alle paludi. Il petrolio come tale non serve a ...

NC 186 — Merceologia del riciclo– 2013

Posted by on giovedì, 4 luglio, 2013
Nuovo Consumo, 22, (228), p. 17 (luglio-agosto 2013) Giorgio Nebbia  nebbia@quipo.it I rifiuti diligentemente e ecologicamente separati dai cittadini e introdotti nelle campane della raccolta differenziata diventano merci, oggetti di commercio e di affari e sono destinati a delicati processi tecnologici al fine di diminuire la massa dei rifiuti avviati agli inceneritori e alle discariche e di ottenere nuove merci “riciclate”, con minire richiesta di materie prime tratte dalla natura o importate. Il successo delle relative operazioni, condotte da centinaia di imprese e che coinvolgono migliaia di lavoratori e un grosso giro di affari, richiede però una certa attenzione. Ciascuna delle frazioni ...

SM 3570 — Prevedere e prevenire — 2013

Posted by on martedì, 2 luglio, 2013
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 2 luglio 2013 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Le numerose e continue crisi ambientali ed economiche non sono colpa di una divinità ostile, ma dell’imprevidenza di chi prende le decisioni di fare o non fare una certa opera o una certa scelta produttiva senza tenere conto delle possibili conseguenze. Gli esempi potrebbero riempire interi volumi e qualche opera è stata anche scritta su questo argomento: Nel 1971 il libro “La tecnologia imprevidente” (“The careless technology”, di T. Farvar e John Milton) conteneva una lunga serie di esempi di interventi sbagliati, come la diga di Assuan che ha provocato l’arretramento ...