Archive for novembre, 2012

NC 2012-1/2 — Le trappole merceologiche: il caso del MTBE

Posted by on venerdì, 30 novembre, 2012
Nuovo Consumo, 21, (213), p. 15 (gennaio-febbraio 2012)   Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Nella disperata ricerca di additivi per aumentare il numero di ottano della benzina l’industria petrolifera è sempre cascata da una trappola all’altra. La prima fu rappresentata dall’addizione alla benzina del piombo tetraetile, una sostanza ”miracolosa” scoperta nel 1922 dal chimico americano Thomas Midgley (1889-1944), una merce di enorme successo dagli anni trenta a quelli settanta del Novecento, anche se fonte di incidenti, di inquinamenti e di danni ai lavoratori e agli addetti ai distributori di benzina. Dopo anni di polemiche e nonostante le pressioni dell’industria petrolifera, l’uso del piombo tetraetile è ...

SM 2932 — Il glutammato monosodico — 2008

Posted by on mercoledì, 28 novembre, 2012
La Gazzetta del Mezzogiorno, domenica 27 aprile 2008.  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it “Il caso aiuta la mente preparata” e grandi scoperte possono avvenire anche a tavola. La nostra storia comincia con un professore di chimica che nel 1908, cento anni fa, si è messo a studiare la ragione del particolare gradevole sapore, chiamato umami, di alcune pietanze a base di alghe, fra cui il konbu, tipiche della cucina giapponese. Gli inizi del ventesimo secolo sono stati molto importanti per il Giappone, uscito da una lunga notte di condizioni quasi medievali per entrare nella società moderna e industrializzata, con fabbriche metallurgiche e meccaniche e ...

SM 1551 — La natura come prossimo — 1990

Posted by on mercoledì, 28 novembre, 2012
In: Autori vari, "Ambiente e tradizione cristiana", Brescia, Morcelliana, 1990, p. 81-86  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it L'ecologia è la scienza che descrive i rapporti con gli altri: i rapporti dei vegetali con il mondo inanimato circostante, degli animali con i vegetali e fra loro, e i rapporti degli esseri umani, in quanto animali "speciali", con gli altri esseri viventi e con il mondo inanimato. L'ecologia permette così di dare al concetto di "prossimo" un significato ed una dimensione allargati rispetto a quelli tradizionali. Se il punto centrale del messaggio cristiano è l'amore per il prossimo, posto subito dopo Dio nella scala dei valori ...

NC 1995-7/8 — Amianto

Posted by on martedì, 27 novembre, 2012
Nuovo Consumo, 5, (47), luglio-agosto 1995  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Guardate nelle piccole stazioni, sui binari abbandonati: vedrete un gran numero, si parla di alcune migliaia, di vagoni passeggeri con i finestrini sigillati, come se contenessero dei morti. Si tratta delle vetture per il cui isolamento termico è stato usato amianto, la sostanza riconosciuta  cancerogena e pericolosa e che deve essere eliminata dai vagoni e tolta dalla circolazione.  Siamo di fronte alla fine della lunga vita di un materiale che ha sempre destato sorpresa per le sue eccezionali proprietà di resistenza al fuoco, di isolamento termico ed elettrico, per la  stranezza del suo carattere ...

SM 3427 — L’irresistibile discesa di osannate scoperte — 2012

Posted by on martedì, 27 novembre, 2012
La Gazzetta del Mezzogiorno, sabato 19 marzo 2012  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it La storia della merceologia mostra che la maggior parte delle merci comparse nel mercato, vi resta più o meno a lungo e poi decresce o scompare, proprio come qualsiasi forma di vita vegetale o animale, tanto che si può ben parlare di storia naturale delle merci. Qualche volta alcune merci o alcune tecnologie scompaiono perché, dopo qualche tempo, si vede che sono inefficaci o addirittura nocive. Si è dunque di fronte a delle vere e proprie trappole tecnologiche; spesso si tratta di merci che sono state salutate, al loro inizio, come ...

SM 3289 — I disastri ambientali di quel 1986 — 2011

Posted by on martedì, 27 novembre, 2012
La Gazzetta del Mezzogiorno sabato 19 febbraio 2011; Verde Ambiente, 27, (1/2), 2-3 (gennaio-aprile 2011)  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Fosfati. Il polifosfato di sodio è stato per molti anni addizionato ai preparati per lavare per evitare il deposito dei sali di calcio sulla biancheria e sulle stoviglie. Molto stabile, finiva nelle acque di scarico domestiche, poi nelle fogne; non trattenuto dai depuratori, il polifosfato finiva nel mare ed agiva come nutrimento per le alghe che, avendo molto cibo disponibile (eutrofizzazione), si moltiplicavano in maniera nociva per la pesca. Metanolo. Alcol metilico prodotto sinteticamente, simile all’alcol etilico che si forma per fermentazione nel vino e ...

SM 3509 — Il futuro dell’energia — 2012

Posted by on martedì, 27 novembre, 2012
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 27 novembre 2012 Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it  Come in tutti i periodi di crisi e di grandi mutamenti economici e sociali tutti cercano di formulare previsioni: i governi, le imprese (che cercano di capire che cosa e come produrre), le banche (che sono preoccupate per i soldi che dovranno prestare a governi e imprese), le compagnie di assicurazioni (preoccupate per i soldi che dovranno versare per risarcire catastrofi e errori). Così da alcuni anni a questa parte si moltiplicano le previsioni dei consumi e fabbisogni energetici, dal momento che tutti i fenomeni economici richiedono energia: per produrre acciaio, ...

SM 3215 — Quanta energia solare ? — 2010

Posted by on lunedì, 26 novembre, 2012
La Gazzetta del Mezzogiorno (Bari), martedì 29 giugno 2010  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Il campo delle energie rinnovabili, tutte derivate dal Sole, sta vivendo un periodo turbolento. Da alcuni anni finalmente ci si sta rivolgendo al calore e alla radiazione solare e alla forza del vento per ottenere energia, soprattutto energia elettrica, in forma meno inquinante e utilizzando forze che ritornano disponibili continuamente, rinnovabili, legate ai grandi cicli della natura. Il loro successo è stato finora in gran parte possibile grazie a consistenti contributi pubblici che hanno coperto la differenza fra il costo di produzione dell’elettricità, maggiore nel caso del Sole e del ...

SM 3337 –Theodor Escherich (1857-1911) — 2011

Posted by on domenica, 25 novembre, 2012
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 21 giugno 2011  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Un nuovo spettro si è affacciato nel già tormentato ambiente europeo: l’intossicazione di varie persone ad opera di quello che, sbrigativamente, è stato battezzato batterio killer e che è comparso in alcune partite di verdura e carne e in un ruscello in Germania. Dopo un lungo disorientamento, alla ricerca della fonte dell’infezione, e la distruzione di intere partite di derrate alimentari che forse non c’entravano per niente, ma che ha gettato nel panico vari settori dell’agricoltura, l’opinione pubblica è stata informata dell’esistenza di alcune varianti tossiche dell’Escherichia coli, un diffuso importante ...

SM 2921 — Cellophane — 2008

Posted by on domenica, 25 novembre, 2012
La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 19 marzo 2008  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it “Coprilo col cellofan”: quante volte abbiamo sentito questa frase e chi la pronunciava si riferiva a un oggetto da proteggere con una pellicola trasparente, qualche volta di cellofan vero e proprio, molte volte di una delle tante altre materie plastiche trasparenti e flessibili. Il vero “cellophane” (il nome scritto così è brevettato) è stato utilizzato per la prima volta nel 1908, cento anni fa, ed è stato una delle grandi invenzioni del secolo scorso.  La leggenda vuole che un  certo ingegnere svizzero, Jacques Brandenberger (1872-1956), un giorno fosse in un ristorante quando ...