Fabio Dellavalle, “Eteromobilità”: una critica dell’automobile[i]

Crediamo che ognuno di noi dovrebbe seriamente porsi il problema di cosa poter fare per contribuire a rallentare e invertire la corsa del mondo verso il non-futuro.[ii Molte sono le cose da fare per edificare un mondo sostenibile: […] ci sono film da realizzare, musiche da suonare, libri da pubblicare, pareri da dare, gruppi da guidare.[iii] La transizione dalle fonti di energia non rinnovabili alle energie dolci come il fotovoltaico (del resto, risiedere nel sistema solare ha i suoi vantaggi…) rappresenta forse lo scatto verde del semaforo verso la sostenibilità. Più in particolare, la riduzione nell’uso dei combustibili fossili (carbone, gas, petrolio) ...

SM 2067aa — Malthus e il primo saggio — 1998

Realtà Nuova (Milano), 43, (4), 16-33 (1998) Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Il vituperato Malthus Il 7 giugno del 1798, due secoli fa, usciva in Inghilterra un libretto anonimo intitolato: “An Essay on the principle of population as it affects the future improvement of society, with remarks on the speculations of Mr. Godwin, M. Condorcet and other writers”. Il libro rappresentava una risposta polemica a due libri usciti negli anni precedenti. Uno era dovuto al povero Jean Antoine de Condorcet (1741 o 1743-1794), intellettuale illuminista che aveva aderito alla rivoluzione francese ma che, ciò nonostante, era stato condannato a morte dalla Convenzione. Nel 1793, mentre era ...

SM 3904 — I conflitti ambientali fanno bene — 2016

La Gazzetta del Mezzogiorno, mercoledì 17 agosto 2016; Eddyburg, 16 agosto 2016, http://www.eddyburg.it/2016/08/conflitti-ambientali-e-democrazia.html Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Tutti i progressi per difendere e migliorare le condizioni dell’ambiente e della natura, cioè, poi, della salute umana, sono stati ottenuti in seguito alle proteste del popolo inquinato. I conflitti ambientali vedono contrapposti vari soggetti: per semplicità immaginiamo che una persona costruisca una fabbrica che “è buona”, perché produce beni utili, e richiesti dalle persone e perché assicura occupazione e quindi reddito ai lavoratori. E immaginiamo che durante la produzione la fabbrica emetta nell’aria i fumi che si liberano nel processo, e che tali fumi ricadano sulle case ...

prova

prova pdf#0753a Ibn Jazla, 1979

Prova media

#0753a Ibn Jazla, 1979

SM 3301a — Breve storia del fotovoltaico — 2011

Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it In questo 2011 si comprano e si vendono impianti fotovoltaici come si comprerebbero automobili o cucine, ma il cammino che ha portato allo sviluppo di questo settore industriale è stato lungo ed è cominciato addirittura quasi due secoli fa. Nel 1839 il fisico francese Antoine Cesar Becquerel (1788-1878)(padre di Alexandre Edmond Becquerel (1820-1891), a sua volta padre di Henri Becquerel (1852-1908), quest’ultimo scopritore della radioattività, una generazione di fisici illustri) studiando il passaggio di corrente fra due lamine metalliche immerse in una soluzione del cloruro dello stesso metallo, osservò che la corrente aumentava se una delle due lamine ...

SM 3901 — Bikini non è un costume da bagno — 2016

La Gazzetta del Mezzogiorno, martedì 2 agosto 2016; Eddyburg, 1 agosto 2016, http://www.eddyburg.it/2016/08/bikini-non-e-un-costume-da-bagno.html  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it Bikini è una piccola isola, un atollo corallino, che fa parte della Repubblica delle Isole Marshall, in mezzo all’Oceano Pacifico. Dopo la seconda guerra mondiale il governo delle isole Marshall era stato affidato agli Stati Uniti i quali le scelsero, proprio così lontane da altre terra abitate, per condurre le prime esplosioni sperimentali (i test) delle bombe atomiche che avevano costruito da poco; le prime due erano state lanciate sulle città giapponesi di Hiroshima il 6 agosto e di Nagasaki il successivo 9 agosto 1945. L’America visse ...

SM 3884 — Agricoltura ecologica — 2016

Villaggio Globale, 19, (74), giugno 2016  Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it 1. "I'm proud I'm a farmer" "Contadino" è, per alcune persone, parola offensiva, a differenza di altre riferite ad arti o mestieri. Nessuna madre avrebbe perplessità se la figlia intendesse sposare un "bancario", "tipografo", "meccanico", ma alcune storcerebbero il naso se il candidato fosse un "contadino". Questo stato di cose deriva forse dalla nascita della nostra società, essenzialmente nei borghi, per cui una persona è "cittadino" se vive dentro il borgo e, se vive fuori dal borgo, è un contadino, qualcosa di "inferiore". Poche idee sono così stupide. Ricordo di avere visto, in alcune abitazioni ...

SM 2245a — Passaggio a nord-est — 2001

Verde Ambiente, 17, (I), 29-30 (gennaio-febbraio 2001); Altronovecento, n. 4, eventi, 2001 http://www.fondazionemicheletti.it/altronovecento/articolo.aspx?id_articolo=4&tipo_articolo=d_eventi&id=73 Giorgio Nebbia  nebbia@quipo.it Ci sono, nella vita, delle cose --- un libro, un film, una lezione, una conversazione ascoltata --- che lasciano dei segni. Per me uno di questi segni è stato lasciato dal libro “Passaggio a Nord-ovest”, di Kenneth Roberts, apparso nel 1937 e pubblicato nel 1939 (per inciso nella traduzione di Elio Vittorini), come grosso volume degli Omnibus Mondadori: grosso e costoso e un quindicenne come me doveva andarlo a leggere nelle biblioteche comunali. In quei tempi, nell’aria provinciale dell’Italia fascista, le avventure del “maggiore Rogers” che affrontava, con ...

SM 1863a — Storia naturale delle merci — 1994

Giorgio Nebbia nebbia@quipo.it 1. Ecologia come "economia della natura" Le parole "ecologia" e "ambiente" vengono spesso usate in maniera indifferente, il che genera una certa confusione. Cominciamo quindi da qualche definizione. "Ecologia" é una parola "inventata" nel 1866 dal biologo tedesco Ernst Haeckel (1834-1919), un grande divulgatore del pensiero di Charles Darwin (1809-1882), e rappresenta un calco di un'altra parola, "economia", nota e usata da oltre 2300 anni. L'economia si occupa dell'analisi delle leggi (dal greco "nomos") che regolano quanto avviene in una casa, in una comunità (dal greco "ecos", o "oikos"); originariamente, nel mondo greco in cui la parola è nata, tali ...