Altronovecento

Ambiente Tecnica Società. Rivista digitale fondata da Giorgio Nebbia

Numero
21
December 2012
Numero monografico
Sommario
Editoriale
Saggi
Il crack che viene dal mare, di Sergio Bologna
La sfida fra meglio e più, di Joachim Gretz
La Resistenza contadina, di Pier Paolo Poggio
I nuovi contadini. Intervista a Paolo Francesconi e Roberto Schellino, di Giuseppe Canale e Massimo Ceriani
I beni comuni: un’alternativa al capitalismo, di Giovanna Ricoveri
Brescia: sistema irriguo cittadino o rete energetica urbana?, di Marcello Zane
Le problematiche scientifico-sanitarie correlate all’amianto: l’attività dell’Istituto Superiore di Sanità negli anni 1980-2012, di S.A.
Contadini per scelta. Esperienze e racconti di nuova agricoltura, di Massimo Ceriani e Giuseppe Canale
Eventi
Cotone e guerra, di Giorgio Nebbia
Pensieri su frane, alluvioni e dolori, di Giorgio Nebbia
Persone
Gunther Anders, di Massimo Cappitti
Rudolf Bahro , di Peter Kammerer
Ernesto Balducci, di Franco Toscani
Aleksandr Bogdanov, di Tiziano Bagarolo
Jacques Ellul , di Patrick Troude-Chastenet
André Gorz, di Françoise Gollain
Ivan Illich, di Giorgio Barberis
Gustav Landauer , di Gianfranco Ragona
Anton Pannekoek , di Corrado Malandrino
Karl Polanyi, di Paolo Sensini
Letture
B. Commoner, Il cerchio da chiudere. Nuova edizione, di Giorgio Nebbia
B. Commoner, "Far pace col pianeta", di Giorgio Nebbia
La roba pesante della modernità, di Marco D'Eramo
Documenti
Su un dibattito ecologico del '72, di Giorgio Nebbia
Il costo ambientale dello sviluppo economico, di Barry Commoner
Un’ecologia unidimensionale, di Menico Torchio
Popolazione, consumi, tecnologia, di Giorgio Nebbia
Costo ambientale dello sviluppo economico, di Virginio Bettini
Distribuzione della ricchezza e incremento demografico, di Guido Manzone
L’imbroglio ecologico, di Giorgio Marcuzzi
Lettera al direttore, di Dario Paccino
La sentenza del processo Eternit, di S.A.
Jacques Ellul
di  Patrick Troude-Chastenet

Jacques Ellul nasce il 6 gennaio 1912 a Bordeaux da padre nativo di Trieste e madre figlia di una francese e di un portoghese. I genitori sono persone colte ma spesso senza soldi. Suo padre lo obbliga a seguire gli studi di diritto, che porterà a termine brillantemente. Decide addirittura di abbracciare la carriera di professore universitario, offrendosi così il lusso di essere remunerato dallo Stato (di cui è un avversaro risoluto) e di specializzarsi volontariamente in storia del diritto romano, materia che egli giudica la più inutile in una società capitalista. Grande lettore di Marx, egli frequenta socialisti e comunisti senza peraltro «essere iscritto al pcf», come scrive «Le Monde» nella sua necrologia. All’inizio del 1934 unisce il gruppo di discussione che egli anima con Bernard Charbonneau al movimento diretto da Emmanuel Mounier, con cui litiga nel 1937, anno di pubblicazione del suo primo articolo sulla rivista «Esprit». Pur non avendola inventata, i due personalisti girondini mettono in pratica, a partire dagli anni Trenta, la massima «pensare globalmente, agire localmente». Toltagli la cattedra dal regime di Vichy, partecipa alla Resistenza. È poi delegato municipale della città di Bordeaux (1944-1945). Nel 1954 pubblica il suo capolavoro, La Tecnica rischio del secolo. Per raggiungere il grande pubblico scrive degli articoli su «Le Monde», «Le Quotidien de Paris», «Ouest-France» e «Sud-Ouest», ma è alla stampa protestante che egli riserva l’essenziale della sua attività giornalistica. Dopo il maggio ‘68 dirige un comitato di difesa della costa dell’Aquitania. Negli anni Settanta anima dei gruppi non-violenti cui partecipa, in particolare, José Bové. Dà il suo sostegno agli obiettori di coscienza e agli anti-militaristi. Nel 1976 presiede alla nascita dell’associazione ecologica europea Ecoropa. Muore il 19 maggio 1994 à Pessac, non lontano dal campus universitario di Bordeaux.

 

 

Bibliografia

 

Opere di Jacques Ellul

 

Présence au monde moderne (1948) in Le défi et le nouveau, La Table Ronde, Paris 2007.

La Technique ou l’enjeu du siècle, Économica, Paris 1990 (1954), tr. it. La tecnica rischio del secolo, Giuffré, Milano 1959.

Propagandes, Économica, Paris 1990 (1962).

L’illusion politique, La Table Ronde, Paris 2004 (1965).

Autopsie de la révolution, La Table Ronde, Paris 2008 (1969), tr. it. Autopsia della rivoluzione, SEI, Torino 1974.

De la Révolution aux révoltes, La Table Ronde, Paris 2011 (1972).

Les nouveaux possédés, Mille et une Nuits, 2003 (1973).

Le système technicien, Le Cherche-Midi, 2004 (1977), tr. it. Il sistema tecnico: la gabbia delle società contemporanee, Jaca Book, Milano 2009.

La parole humiliée, Seuil, Paris 1981.

Changer de révolution. L’inéluctable prolétariat, Seuil, Paris 1982.

La raison d’être. Méditation sur l’Ecclésiaste, Seuil, Paris 1987.

Le bluff technologique, Hachette, Paris 1988.

Anarchie et christianisme, La Table Ronde, Paris 1998 (1988).

La pensée marxiste, La Table Ronde, Paris 2003.

 

 

Opere su Jacques Ellul

 

Goddard, A., Living the Word, Resisting the World. The life and thought of Jacques Ellul, Paternoster Press, Cumbria 2002.

Hanks, J.M., Jacques Ellul: an annotated bibliography of primary works, Jai Press, Stanford 2000.

Rognon, F., Jacques Ellul. Une pensée en dialogue, Labor et Fides, Genève 2007.

Troude-Chastenet, P., Lire Ellul, Introduction à l’œuvre sociopolitique de Jacques Ellul, Presses universitaires de Bordeaux, Talence 1992.

Troude-Chastenet, P., Entretiens avec Jacques Ellul, La Table Ronde, Paris 1994.

Troude-Chastenet, P. (a cura di), Jacques Ellul, penseur sans frontières, L’Esprit du Temps, Le Bouscat 2005.

Troude-Chastenet, P. (a cura di), La Politique, L’Esprit du Temps, Le Bouscat 200