Altronovecento

Ambiente Tecnica Società. Rivista digitale fondata da Giorgio Nebbia

Numero
43
December 2020
Numero monografico
Sommario
Editoriale
Saggi
Dossier “1970” — Sboccia la “primavera ecologica”. Un passato che può essere prologo per un nuovo inizio, di Marino Ruzzenenti
Dossier “1970” — La giornata della Terra, di Giorgio Nebbia
Dossier “1970” — A cinquant’anni dall’Earth Day, cosa è migliorato e cosa è peggiorato: dieci grandi vittorie ambientali e dieci grandi fallimenti, di Brad Plumer e John Schwartz
Dossier “1970” — La grande reazione a catena: la “rivoluzione ecologica” nel 1970 e dintorni, di Joachim Radkau
Dossier “1970” — Design ed ecologia: punti di contatto a partire dalla mostra “Aggressività e violenza dell’uomo nei confronti dell’ambiente” (Rimini, 1970), di Elena Maria Formia
Dossier “1970” — Italia, anni Settanta: dal movimento di protezione della natura all’ambientalismo politico, di Luigi Piccioni
Dossier “1970” — Una radice trascurata, di classe, dell’ambientalismo in Italia negli anni ‘70: il precoce ambientalismo “rosso”. Memorie dei movimenti e documenti, di Angelo Baracca
Dossier “1970” — Le radici operaie dell’ambientalismo italiano, di Marino Ruzzenenti
Dossier “1970” — “Planet of the Humans”, la trappola delle rinnovabili vista da Moore e Gibbs, di AlterNative aps
Dossier “1970” — Cronologia dell’anno 1970, di Luigi Piccioni
La storia ambientale in Italia e in Germania: un dialogo tra Gabriella Corona e Christof Mauch su ambiente, storia e politica nelle due tradizioni storiografiche, di Gabriella Corona, Christof Mauch
Economia ed ecologia: fondamenti fisici della decrescita, di Massimo Cerani
L’era dello sviluppo: un necrologio, di Wolfgang Sachs
La CGIL di Bologna tra spinte innovative e ambientalismo timido. Nascita e attività dell’Associazione Gaia, di Silvia Pizzirani
Eventi
Ecologia politica: attivismo, politiche e saperi. Note a margine di un convegno, di Fabio Mostaccio
Salute e lavoro in Veneto. Un convegno di OfficinaPrimoMaggio, di Emanuele Caon
Persone
Virginio Bettini, amico, grande studioso e generoso militante, ci ha lasciato il 21 settembre 2020, di Marino Ruzzenenti
Virginio Bettini, una (provvisoria) bio-bibliografia, di Luigi Piccioni (a cura di)
Laura Tussi e Fabrizio Cracolici, Andrea Poggio, Gianni Tamino: in memoria di Virginio, di L.Tussi e F. Cracolici, A. Poggio, G. Tamino
In memoria di Giorgio Nebbia, di Virginio Bettini
Virginio Bettini e la nascita di “Nuova Ecologia”: un’intervista, di Elena Davigo
PeaceLink intervista Virginio Bettini, di Alessandro Marescotti, Laura Tussi
Cose
Lievito artificiale, di Giorgio Nebbia
Sale, di Giorgio Nebbia
Il pane nella storia, di Giorgio Nebbia
Riso e frumento, di Giorgio Nebbia
Mais, di Giorgio Nebbia
Letture
“Primavera ecologica” mon amour. Industria e ambiente cinquant’anni dopo, di Laura Novati
La Terra dopo di noi, di Mirko Lombardi
Città e campagna ai tempi del Covid-19, di Marino Ruzzenenti
Cento luoghi di-versi, un viaggio in Italia, di Laura Novati
Arcipelago verde 1970-1984, di Enzo Ferrara, Michele Boato
Documenti
Dossier “1970” — Documenti del 1970: un’introduzione, di Redazione
Dossier “1970” — La dichiarazione di Santa Barbara sui diritti ambientali, di Roderick Frazer Nash
Dossier “1970” — Dichiarazione del Consiglio d’Europa sull’uso del territorio dell’ambiente umano, di Consiglio d’Europa
Dossier “1970” — Discorso sullo stato dell’Unione, di Richard Nixon
Dossier “1970” — Lo Statuto dei lavoratori, di s.a.
Dossier “1970” — La crisi dei rapporti tra l’uomo e la biosfera, di Giorgio Nebbia
Dossier “1970” — Una civiltà all’assalto degli ecosistemi, di Virginio Bettini
Dossier “1970” — La responsabilità dello scienziato. Due articoli di Giulio Maccacaro, di Giulio Maccacaro
Dossier “1970” — “Problemi di medicina”: sui rischi ambientali. Tre articoli di Laura Conti, di Laura Conti
Dossier “1970” — L’uomo fra due nature, di Valerio Giacomini
Dossier “1970” — La crisi ecologica. Un problema di coscienza e di cultura, di Bartolomeo Sorge S.I.
Dossier “1970” — Inquinatori e inquinati, di Giovanni Berlinguer
La documentazione su ambiente e salute nell’archivio storico della Cgil, di Ilaria Romeo
di Redazione

In questo numero di "altronovecento" ricostruiamo un importante passaggio storico e proviamo a metterlo in prospettiva. Tale passaggio, del quale ricorre quest'anno il cinquantesimo anniversario, è quello costituito dagli eventi dell'anno 1970.

Fu in quell'anno infatti che precipitarono contemporaneamente un gran numero di tensioni e di aspettative sulla questione ambientale maturate negli anni precedenti e l'ecologia intesa nel suo significato politico guadagnò improvvisamente la scena planetaria. A gran parte dell'opinione pubblica, ma anche a molti osservatori più attenti, parve che si stesse verificando una svolta, che si aprisse una nuova epoca, che stessero nascendo una coscienza e un movimento nuovi.

Non era propriamente così - molti sapevano bene che le preoccupazioni e le battaglie per l'ambiente avevano una storia ormai secolare - ma il salto percettivo fu tale che per molto tempo il 1970 è rimasto sinonimo di una nascita, o di una rinascita. Giorgio Nebbia scrisse più volte del 1970 e degli anni immediatamente successivi come di una "primavera dell'ecologia", una breve e promettente stagione chiusasi almeno in parte con lo shock petrolifero del 1973.

Del 1970 abbiamo cercato anzitutto di ricostruire i tratti fondamentali sia a livello globale ch...

[...]
Saggi
di Marino Ruzzenenti

Abbiamo scelto di dedicare gran parte di questo numero di "Altronovecento" al 1970, anno straordinariamente ricco di eventi, che segna l'inizio di quella fase da Giorgio Nebbia chiamata "primavera ecologica". Un periodo mirabile perché sembrava finalmente condivisa da tutti la consapevolezza della gravità e profondità della crisi ecologica ed anche i governi ai massimi livelli, dal Presidente della potenza allora egemone nel mondo al Consiglio d'Europa, dichiarav...

[...]
Eventi
di Fabio Mostaccio

La rapida diffusione del virus Covid-19 e la sua trasformazione in crisi pandemica ha drammaticamente riproposto la questione della globalizzazione dei rischi, così come era già stata elaborata alla fine del secolo scorso da Ulrich Beck (2000). Si tratta di un rischio sistemico, non facilmente riconoscibile, che obbliga a porre in agenda le questioni legate alla salute globale, per ridefinire i confini dell'azione politica. È questo il presupposto da cui muove l'...

[...]
Persone
di Marino Ruzzenenti

L'inattesa scomparsa di Virginio Bettini ci ha profondamente colpito, anche perché ha interrotto traumaticamente e definitivamente una feconda relazione che avevamo da pochi giorni riavviato. Aveva saputo, da una sua vicina ed amica, Laura Tussi, che avevamo pubblicato un numero monografico di "Altronovecento" interamente dedicato a Giorgio Nebbia e gli doleva di non aver potuto scrivere nulla per quello che considerava, oltre ad un grande amico, uno dei padri no...

[...]
Cose
di Giorgio Nebbia

Per la serie delle "Cose" alimentari di Giorgio Nebbia pubblichiamo questo articolo uscito in origine sul sito "ambiente-plus.it" il 22 dicembre 2014.

La leggenda vuole che la signora Elisabetta Bird, di Birmingham, non potesse mangiare il pane perché allergica al lievito, l'insieme di microrganismi che, aggiunti all'impasto da pane, scompongono l'amido presente nell...

[...]
Letture
di Laura Novati

Michele Boato, Arcipelago Verde, Ecoistituto del Veneto, Mestre, 2020, pp. 252, € 10,00.

"Stiamo scrivendo nella condizione inedita di reclusi in casa, come gran parte dell'umanità, nel tentativo di contenere l'aggressione maligna del Covid 19".[1] Una situazione contingente benché di estrema gravità, ma anche una pr...

[...]
Documenti
di Redazione

Riprendiamo e completiamo nella sezione "Documenti" il dossier della sezione "Saggi" dedicato a 1970 e dintorni mentre "in coda" poniamo una presentazione sui fondi documentari sul rapporto lavoro-salute-ambiente contenuti nell'Archivio storico della Cgil a Roma.

Tutti i documenti presentati in questa sezione ad eccezione del saggio di Ilaria Romeo sono stati pubblicati nel corso del 1970 e testimoniano quindi ...

[...]