Altronovecento

Ambiente Tecnica Società. Rivista online promossa dalla Fondazione Luigi Micheletti

Numero
28
febbraio 2016
Numero monografico
Sommario
Editoriale
Saggi
Le aree naturali protette in Italia: un dibattito, di Luigi Piccioni e Enzo Valbonesi
Per una storia ambientale della circolazione delle acque nel bacino del Po. Note su una ricerca in corso, di Giacomo Parrinello
Le lotte per la giustizia ambientale in Brasile, di Tania Pacheco
“Contadini e complici”: un dialogo con Ermanno Olmi, di Giorgio Ferraresi
Testimonianza su Ermanno Olmi, di Marco Vitale
Nazione, patrimonio, paesaggio: alle origini del moderno ambientalismo in Europa 1865-1914, di Luigi Piccioni
La sconfitta dell’homo oeconomicus, di Marco Vitale
Una nuova Gilded Age? Grande impresa e democrazia negli Stati Uniti contemporanei, di Ferdinando Fasce
Il disagio della “totalità” e i marxismi italiani degli anni ’70, di Roberto Finelli
Un parricidio compiuto. Il confronto finale di Marx con Hegel. Intervista a Roberto Finelli, di Ambrogio Garofano
Nell’ex Caffaro di Brescia l’università del disastro tecnologico, di Marino Ruzzenenti
Du nouveau sous le soleil, di Sophie Pehlivanian e Cesare Silvi
Clima e cibo, di Giorgio Nebbia
Il “diesel” fraudolento, di Giorgio Nebbia
Merci dalla biomassa, di Giorgio Nebbia
Tutta energia rinnovabile, di Giorgio Nebbia
OGM, di Giorgio Nebbia
L’insostenibilità della sostenibilità, di Giorgio Nebbia
La Terra è di Dio, di Giorgio Nebbia
Persone
Alfonso Draghetti (1888-1960): le radici dimenticate (ma molto attuali) del movimento biologico in Italia, di Alberto Berton
Geber (722-815), di Giorgio Nebbia
S.G. Thomas (1850-1885), di Giorgio Nebbia
Maria Telkes (1900-1995), di Giorgio Nebbia
Carla Ravaioli (1923-2014), di Giorgio Nebbia
Carl Djerassi (1924-2015), di Giorgio Nebbia
Antonio Moroni (1925-2014), di Giorgio Nebbia
Cose
Carbonella, di Giorgio Nebbia
Carburo, di Giorgio Nebbia
Hamburger, di Giorgio Nebbia
Metalli insanguinati, di Giorgio Nebbia
Ricordando il petrolio, di Giorgio Nebbia
Potassio, di Giorgio Nebbia
Vetro, di Giorgio Nebbia
Letture
Le tre agricolture, l’Expo e alcuni dubbi, di Mimmo Perrotta
Roberto Finelli, Un parricidio compiuto. Il confronto finale di Marx con Hegel, Jaca Book, Milano 2014, di Oscar Oddi
Socialismo o astrazione? Note sul libro di Roberto Finelli, Un parricidio compiuto. Il confronto finale di Marx con Hegel, Jaca Book, Milano 2014, di Mario Pezzella
Il socialismo della Comune. A partire da un libro di Kristin Ross, di Mario Pezzella
Qualche volta il lupo c’è davvero, di Giorgio Nebbia
La contestazione ecologica. Storia, cronache e narrazioni di Giorgio Nebbia, a cura di Nicola Capone, La scuola di Pitagora, Napoli 2015, di Luigi Piccioni
Ugo Leone, Fragile. Il rischio ambientale in Italia, Carocci, 2015, di Giorgio Nebbia
Documenti
Principi di fisiologia dell’azienda agraria. Prefazione, di Alfonso Draghetti
I parchi italiani, una crisi drammatica di sopravvivenza. Bisogna salvarli, di Giorgio Nebbia
di Pier Paolo Poggio

La gran parte dei contributi contenuti in questo numero della rivista si collocano nell’ambito dell’economia e dell’ecologia, e anche quando il riferimento alle basi materiali del ricambio tra società e natura, azione antropica e cicli ambientali organici è indiretta o apparentemente inesistente, bastano pochi passaggi per ritrovarci nel cuore della contraddizione, definita dal tentativo incessante dell’economia di sottomettere ai suoi imperativi la società e l’ambiente: quella porzione di natura su cui insiste l’economia nella sua forma egemonica, ovvero capitalistica e iperindustriale...

[...]
Saggi
di Luigi Piccioni e Enzo Valbonesi

I tre documenti presentati qui di seguito e pubblicati tra il dicembre 2015 e il gennaio 2016 prendono spunto da alcune recenti vicende per tentare un bilancio complessivo sulla sorte delle aree naturali protette del nostro Paese.

Il saggio-denuncia di Luigi Piccioni, docente dell’Università della Calabria e storico dell’ambiente, uscito su “eddyburg” il 14 dicembre è originato soprattutto dalla necessità di opporsi al definitivo smembramento e declassamento...

[...]
Persone
di Alberto Berton

Il movimento per l’agricoltura e il cibo biologico nasce nel periodo tra le due guerre mondiali come reazione ai danni apportati al suolo dalla nascente agricoltura industriale basata sui fertilizzanti di sintesi e le macchine termiche agricole; e all’impoverimento della dieta delle popolazioni urbane occidentali, basata sempre più, dapprima in Inghilterra e poi nelle altri paesi industriali, su alimenti raffinati, trasformati, conservati e provenienti da...

[...]
Cose
di Giorgio Nebbia

Davanti all’impoverimento delle riserve di petrolio e gas naturale --- e al conseguente aumento dei prezzi dei carburanti e delle materie prime per l’industria chimica --- sta crescendo l’interesse per la produzione di materie organiche dalla “biomassa”, un termine riferito a prodotti agricoli in eccedenza, a sottoprodotti agricoli, a prodotti forestali, variabilissimi come distribuzione e composizione chimica. Si tratta, secondo alcuni conti, di una produzione...

[...]
Letture
di Mimmo Perrotta

L’agricoltura è in questi mesi al centro di dibattiti, seminari, pubblicazioni, in parte come conseguenza dell’attenzione suscitata dall’Expo di Milano e dal suo tema “Nutrire il pianeta Energia per la vita”, in parte perché attorno all’agricoltura e al cibo si muovono da tempo alcuni tra i movimenti sociali più innovativi in Italia e nel mondo.

Tra i momenti di discussione più interessanti, il convegno organizzato a Brescia...

[...]
Documenti
di Alfonso Draghetti

Il contenuto di una disciplina che si proponga di studiare e di coordinare nella loro essenza e funzione biologica, le diverse parti, che nel loro insieme costituiscono l’azienda agraria, allo scopo di porne in risalto l’individualità organizzata, in luogo di un complesso meccanistico e mercantile, correntemente riconosciuto dalla concezione speculativa, emerge da un materiale di osservazione, di ricerca e di sperimentazione così copioso e probatico...

[...]